Mondo Epic

Nuovi canali di finanziamento per le imprese

h

Data news eventi
08-04-2019

h

Lunedì 8 aprile, in Assolombarda, si è tenuto l'incontro con gli imprenditori: "Nuovi canali di finanziamento per le imprese", per discutere insieme dei principali strumenti di finanziamento innovativi e complementari al sistema bancario. Epic ha partecipato in qualità di relatore, ponendo l'accento sugli strumenti di finanza per la crescita, come ad esempio minibond e quotazione AIM.   

Epic diventa Nomad su AIM Italia

19.03.2019

h

Borsa Italiana ha attribuito a Epic SIM la qualifica di Nomad, figura importante e fondamentale sul mercato AIM Italia: il Nomad infatti svolge il ruolo di tutor per le aziende, sovraintende al processo di due diligence, stabilisce l’appropriatezza per l’ammissione al listino e ha il compito di seguire l’azienda anche nella fase post-ammissione, rispettando gli obblighi di informativa al mercato.

“La mission di Epic” dice Massimo Bianchi, Chief Strategy Officer “è da sempre quella di utilizzare il fintech per aiutare le PMI italiane ad accedere al mercato dei capitali, che rappresenta una fonte di finanziamento complementare al credito bancario. Da parte degli investitori rileviamo una forte attenzione alle medie imprese italiane, anche a seguito dell’introduzione dei PIR, e riteniamo che l’AIM possa dare la giusta visibilità alle eccellenze industriali presenti nel nostro Paese.”

AIM Italia è il mercato di Borsa Italiana dedicato alle PMI, che risponde agli obiettivi delle società di raccolta di capitale, visibilità, standing e controllo dell’impresa.

A oggi i Nomad attivi su AIM Italia sono 22.

 

Potrebbe interessarti anche AIM Italia - dati al 31.05.2019

Presentazione del quaderno di ricerca "La finanza alternativa per le PMI"

h

Milano

h

Data news eventi
12-11-2018

h

Epic ha collaborato al nuovo quaderno di ricerca della School of Management del Politecnico di Milano, presentato il 12.11.2018 con una ricca tavola rotonda e concluso con l'intervento del Prof. Edward I.Altman, inventore del famoso Z-score.

Convegno "Fintech: un'opportunità per i professionisti e le loro aziende"

h

Bologna

h

Data news eventi
06-11-2018

h

Andrea Crovetto, CEO di Epic, interviene al convegno a cura della Commissione Studi dell'ODCEC di Bologna "Commercialista 4.0". 

Insieme ad altri operatori del Fintech italiano illustreremo le opportunità offerte dalla finanza digitale per sostenere la crescita. 

Askoll EVA: da oggi in Borsa, Epic ha agito da Lead Manager

11.07.2018

h

Borsa Italiana ha pubblicato l’Avviso di ammissione alle negoziazioni sul mercato AIM delle azioni ordinarie Askoll EVA e dei Warrant Askoll EVA 2018 – 2021. L’ammissione segue un collocamento rivolto a investitori qualificati italiani e istituzionali esteri e sulla base delle richieste pervenute sono state assegnate complessivamente 3.443.500 azioni. Il prezzo delle azioni offerte in sottoscrizione è stato fissato in 3,50 euro per azione, un corrispettivo che ha consentito l’incasso di proventi lordi per oltre 12 milioni. Askoll EVA si presenta così in Borsa con un flottante del 22,15% e una capitalizzazione di circa 54,4 milioni.

L’avvio delle negoziazioni è previsto per l'11 luglio 2018

La società è stata assistita da Banca Finnat Euramerica in qualità di Nomad e Global Coordinator; EPIC SIM ha agito da Lead Manager e co-Bookrunner.

Alessandro Beaupain, vice Presidente di Askoll EVA, ha sottolineato: "Abbiamo incontrato i più qualificati investitori italiani e internazionali, riscontrando grande apprezzamento per il nostro modello di business, il nostro brand e, più in generale, per l’eccellenza del Made in Italy."

Askoll EVA opera nel mercato della mobilità elettrica sviluppando, producendo e commercializzando e-bike ed e-scooter, nonché kit e componenti nell’area dei motori e delle batterie elettriche.

"Da 40 anni Askoll contribuisce a migliorare la qualità della vita con prodotti e tecnologie che sostengono la salvaguardia dell'ambiente. Askoll EVA ha reso la mobilità elettrica sostenibile concreta sin dal suo esordio sul mercato grazie alle competenze, all’impegno, alla tenacia e alla passione che ci muovono ogni giorno. L’accesso al mercato dei capitali ci permetterà di rendere la nostra azione ancora più rapida e incisiva con l’obiettivo di far diventare i veicoli elettrici sempre più i partner di tutti i giorni, sia per gli utilizzatori professionali, sia per il grande pubblico" ha dichiarato Elio Marioni, fondatore e Presidente di Askoll EVA.

Network Contacts ha acquisito la maggioranza di Chorally

05.06.2018

h

NETWORK CONTACTS HA ACQUISITO LA MAGGIORANZA DI CHORALLY PER CRESCERE NELLE SOLUZIONI DIGITALI DI DATA-DRIVEN CUSTOMER ENGAGEMENT.

L'incontro è avvenuto sull'innovativa piattaforma di club deal di Epic SIM.

Chorally, nata nel 2014 e attiva nelle sedi di Firenze e Milano, è una software company che ha realizzato una piattaforma multicanale proprietaria di customer engagement basata su algoritimi di machine learning e con funzionalità integrate di social CRM, analisi dati, monitoring, rappresentazione dei dati, BOT e crowdsourcing.

In meno di 4 anni Chorally ha sviluppato in autonomia un portafoglio clienti che annovera importanti aziende di scala Enterprise in ambito TLC & High Tech, Automotive, Travel, Fashion & Luxury, Retail products.

Network Contacts è uno dei principali player nazionali nel settore dei servizi di BPO (Business Process Outsourcing). Attivo fin dal 2001, serve i suoi clienti italiani ed internazionali con sedi a Molfetta (BA), a Roma per le attività di Ricerca & Sviluppo, a Concorezzo (MB) per le attività bancarie-finanziarie-assicurative, in Romania per il mercato locale. Tra i suoi clienti annovera i protagonisti del mercato TLC, Energy, Utilities, Banking and Insurance.

A conferma del suo percorso di continua crescita, il 18 maggio scorso Network Contacts è entrata a far parte del percorso Elite di Borsa Italiana.

Network Contacts è parte del Gruppo Activa, operante nei settori del CRM, delle soluzioni e servizi ICT e del digital signage.

La scelta di Chorally è stata determinata dall’approccio data-driven delle sua piattaforma e dal riconoscimento di un patrimonio umano e professionale d’eccezione.

"Questo è solo il primo passo per il finanziamento degli investimenti del prossimo triennio. Siamo partiti con l’idea pionieristica di disintermediazione del debito, ma considerato il forte interesse manifestato dagli Investitori Istituzionali pensiamo di poter ampliare la provvista nei prossimi esercizi, aprendoci ad un mercato di capitali per noi nuovo."

Sotto il profilo operativo la Società è stata supportata dallo studio legale Legance Avvocati Associati e da Epic SIM, con la sua piattaforma fintech, per la selezione degli investitori.

La piattaforma di Epic conferma sul campo la sua efficacia nel supporto all’economia reale, favorendo l’incontro diretto tra i progetti di crescita delle PMI e gli investitori qualificati. E’ importante evidenziare la capacità propria di Epic di “sindacazione”, ossia di aggregazione di investitori diversi sulle singole opportunità.

Da un lato, l'ingresso nel capitale permetterà a Network Contacts di sviluppare importanti sinergie anche tecnologiche tra Chorally e le società del gruppo Activa.

Dall'altro lato Chorally continuerà ad operare sul mercato con il proprio marchio, con obiettivi di crescita su grandi clienti, di estensione a medie imprese e di espansione in Europa.

Lelio Borgherese, Fondatore del Gruppo Activa e Presidente di Network Contacts, commenta così l'operazione: “Siamo particolarmente fieri che il nostro percorso di crescita per linee esterne parta dall'acquisizione di Chorally, una società ricca di talenti e di competenze e ispirata dalla nostra stessa condivisione di valori e principi come la passione, la responsabilità e la lealtà verso clienti e dipendenti. Crediamo che il mercato del BPO stia evolvendo in maniera straordinariamente veloce e complessa e che sia indispensabile essere pronti e attrezzati al cambiamento. La compenetrazione tra human e digital è ormai irreversibile e segnerà sempre più in profondità modi, tempi e canali di interazione con i Clienti".

La soddisfazione di Fabio Castronuovo, Fondatore di Chorally, è triplice: "per le qualità di Network Contacts, per il riconoscimento del lavoro fin qui svolto dal team di Chorally e per le possibilità di accelerazione che si aprono in questa fase di trasformazione digitale delle aziende basata sulla Customer Centricity. La nostra piattaforma è infatti nata proprio mettendo al centro la relazione e l'esperienza del cliente, usando sistemi di Intelligenza Artificiale con un approccio data-driven e omnicanale".

"La nostra missione - conclude Marco Borgherese, Vice Presidente di Network Contacts - è offrire alle aziende clienti le migliori e più avanzate soluzioni di Customer Management, perché queste rappresentano anche per loro il motore della crescita e la fonte di creazione di valore. Per questo abbiamo investito in Chorally in un'ottica di Open Innovation, di sviluppo del nostro portafoglio di offerta e di rafforzamento del nostro vantaggio competitivo".

La piattaforma di Epic conferma sul campo la sua efficacia nel supporto all’economia reale, favorendo l’incontro diretto tra i progetti di crescita delle PMI e gli investitori qualificati, in questo caso rappresentati da un'azienda come Network Contacts che modernamente ha deciso di crescere puntando sulle idee, sulle risorse e sulle competenze tecnologiche innovative di Chorally.

Per maggiori approfondimenti Network Contacts e Chorally vi invitano domani 6 giugno alle ore 9.40 a Milano (Palazzo delle Stelline – Corso Magenta 61) al Convegno organizzato da CMI "Oltre il CRM. Il cliente 4.0".

Piazza Italia emette un minibond da 12 milioni di Euro

11.04.2018

h

L’incontro con gli investitori è avvenuto sull’innovativa piattaforma fintech di Epic SIM.

Piazza Italia si rivolge con successo al mercato dei minibond e riceve sottoscrizioni per 12 milioni da parte di investitori istituzionali tramite la piattaforma fintech Epic.

Il prestito obbligazionario è stato emesso il 9 aprile 2018, offre un rendimento annuo del 5,25% e ha una durata di 6 anni, con un profilo di rimborso del capitale di tipo amortizing dal terzo anno.

L’operazione è finalizzata principalmente al finanziamento di nuove aperture e alle ristrutturazioni dei punti vendita della Rete Italia dell’azienda.

Piazza Italia, fondata nel 1999 dalla famiglia Bernardo, è cresciuta nel tempo fino a diventare uno dei principali player del retail di abbigliamento con 169 punti vendita gestiti direttamente in Italia, 78 punti vendita in franchising in Italia e 55 punti vendita in franchising all’estero.

Francesco Bernardo, Amministratore Delegato per la finanza, commenta con soddisfazione la conclusione dell’operazione, che ha permesso a Piazza Italia di entrare in un mercato finanziario che in prospettiva permetterà di fornire la liquidità necessaria alla crescita e il rinnovamento della rete vendita.

"Questo è solo il primo passo per il finanziamento degli investimenti del prossimo triennio. Siamo partiti con l’idea pionieristica di disintermediazione del debito, ma considerato il forte interesse manifestato dagli Investitori Istituzionali pensiamo di poter ampliare la provvista nei prossimi esercizi, aprendoci ad un mercato di capitali per noi nuovo."

Sotto il profilo operativo la Società è stata supportata dallo studio legale Legance Avvocati Associati e da Epic SIM, con la sua piattaforma fintech, per la selezione degli investitori.

La piattaforma di Epic conferma sul campo la sua efficacia nel supporto all’economia reale, favorendo l’incontro diretto tra i progetti di crescita delle PMI e gli investitori qualificati. E’ importante evidenziare la capacità propria di Epic di "sindacazione", ossia di aggregazione di investitori diversi sulle singole opportunità.

SCAI SpA emette un minibond da 2,5 milioni di Euro

24.09.2018

h

Il Gruppo Scai si rivolge con successo al mercato dei minibond e riceve sottoscrizioni per 2,5 milioni da parte di investitori istituzionali tramite la piattaforma fintech Epic.

Si tratta della prima tranche di un prestito obbligazionario emesso il 21 settembre 2018, che offre un rendimento annuo del 5,5% e ha una durata di 5 anni, con un profilo di rimborso del capitale di tipo amortizing dal quarto anno.

L’operazione è finalizzata alla crescita attraverso l’acquisizione di partecipazioni in società operanti nello stesso settore industriale.

Scai, fondata nel 1973 e con sede a Torino, è attiva nel settore della consulenza ICT ed è controllata dal management tramite una holding di controllo (Easit Srl); le quote residue sono comunque in possesso di persone fisiche sempre operanti all’interno della società. La società, grazie alle proprie controllate, offre un’ampia gamma di servizi di system integration, come digital innovation & transformation, analisi di processi, progettazione e realizzazione di servizi web, integrazione nell’infrastruttura ICT/Cloud, outsourcing, supporto alla migrazione, change management, disegno di nuovi modelli di organizzazione ICT. Altrettanto vasta è l’offerta di consulenza ICT, tra cui assume rilievo la technical & digital consulting (architetture, piattaforme, DB, innovazione digitale), nonché la business consulting e la technology consulting (digital innovation, big data, IoT, mobileApp, ecc.)

I vertici societari, nelle persone del Dott. Bedogni (Presidente), e del Dott. Cipolletta (AD) commentano con soddisfazione la conclusione dell’operazione, che ha permesso alla Società di entrare in un mercato finanziario che in prospettiva permetterà di fornire la liquidità necessaria alla crescita, comunque già in atto per linee esterne a seguito di due recenti acquisizioni, siglate all’inizio di settembre, che permettono al Gruppo di aumentare la gamma di offerta al mercato.

Sotto il profilo operativo la Società è stata supportata da Raynaud Studio Legale e da Epic SIM, con la sua piattaforma fintech, per la selezione degli investitori istituzionali che hanno sottoscritto il minibond.

Capital Markets Union: Action Plan sul Fintech

h

Milano

h

Data news eventi
20-06-2018

h

Presso il Fintech District gli operatori del Fintech italiano dialogheranno sull'Action Plan della Commissione Europea, sui mercati e sull'innovazione. 

Alla vigilia dell'evento il Presidente di Epic SIM Prof. Guido Ferrarini (co-autore di “Capital Markets Union in Europe”) spiega quali siano i passaggi critici nell'implementazione dell'Action Plan.